Italiano - English

La cella che respira

Una stanza in gomma che respira in mostra alla 49° Esposizione Internazionale D'arte della Biennale di Venezia (giugno 2001)

in collaborazione con: Plastikart

Link:

Il progettista dell'opera, Loris Cecchini, ha immaginato una cella di ergastolano in gomma con l'aspetto di pareti in cemento armato.

"Il cadenzato ritmo dell'avviarsi a morire attraverso un congegno che mima la lentezza e l'inesorabile istantaneità di una violenza che ha l'aggravante dell'arbitrio"

La cella ha una dimensione di 3.5x2x2.3 metri ed e' stata realizzata dallo studio plastikart utilizzando una gomma da colata appositamente studiata. Il sistema riproduce sulla cella le espansioni e contrazioni del torace di un uomo durante la respirazione. Il ciclo della respirazione è di 5 secondi.

Il sistema presenta una elevata portata relativamente alla pressione richiesta che passa da positiva a negativa in tempi brevi.

Dati del sistema

Dimensioni della cella 3.0 x 2.0 x 2.5 m
Espansione-Contrazione +/- 0.1 m
Tempo di Ciclo 6 s
Espansione di volume 5 mc
Portata minima necessaria 3000 mc/h
Pressione minima stimata 10 mmH20

Relativamente alla portate e pressioni sono da considerare anche le perdite di carico dovute alla conduttura, alle valvole ed alla probabile non uniformità della pelle in gomma.

Studio preliminare

La soluzione iniziale prevede due grossi ventilatori in grado di produrre pressione e portata richiesta e collegati alla cella in verso opposto, così da ottenere l'alternanza delle pressioni.

Soluzione Iniziale

Pur trascurando i problemi di sincronismo tra i due ventilatori e relativo circuito, la soluzione è decisamente costosa, considerati i ventilatori necessari.

Realizzazione finale

Nella soluzione finale è stato utilizzato un unico sistema di ventilazione in grado di erogare portata e pressione necessaria.

Per semplicità e efficacia e' interessante la soluzione per la commutazione mandata/aspirazione tra il ventilatore e la cella. Sono state utilizzate delle serrande a comando pneumatico controllate da un PLC che ne sequenzia le aperture e chiusure in modo da ottenere un circuito di gonfiaggio o di sgonfiaggio a secondo del ciclo della respirazione senza mai  dover spegnere o invertire il sistema di ventilazione, cosa improponibile considerata la sua dinamica e inerzia.

Tutto il sistema è controllato da una centralina appositamente realizzata che oltre ad alimentare tutti i dispositivi necessari contiene il PLC e le elettrovalvole pneumatiche che controllano la apertura e la chiusura delle serrande.

Vota questa pagina:

0 Commenti:

Lascia il tuo commento:

Note:
  • La tua email non è obligatoria e non sarà visibile in alcun modo
  • Si prega di inviare solo commenti relativi a questa pagina
  • Commenti inappropriati o offensivi saranno modificati o eliminati
  • Codici HTML non sono consentiti. Prego usare i BB code:
    [b]bold[/b], [u]underline[/u], [i]italic[/i], [code]code[/code]
Il codice, le illustrazioni e gli esempi riportati in questa pagina sono solo a scopo illustrativo. L'autore non prende alcuna responsabilità per il loro utilizzo da parte dell'utente finale.
Questo materiale è di proprietà di Pk Lab ed è utilizzabile liberamente a condizione di citarne la fonte.